Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I primi ministri di India e Pakistan, Narendra Modi e Nawaz Sharif, si sono intrattenuti oggi nella città pachistana di Lahore in un vertice a sorpresa in cui hanno discusso di diversi temi bilaterali, fra cui la situazione di tensione esistente in Kashmir.

Il premier indiano, al termine di una visita ufficiale in Russia, aveva intrapreso oggi la via del ritorno a New Delhi compiendo una prima sosta, anche questa non annunciata anche se ipotizzata dai media, a Kabul per l'inaugurazione del Parlamento afghano costruito dall'India.

Successivamente, dopo aver rivelato il suo progetto via twitter, Modi ha realizzato un secondo scalo a Lahore, capoluogo della provincia di Punjab, dove ha incontrato Sharif, che fra l'altro festeggia il suo 65/o compleanno.

I due statisti si sono subito trasferiti in elicottero nella Jati Umra, la residenza di Sharif nel quartiere di Raiwind, dove hanno mantenuto un colloquio privato di 90 minuti, offrendosi ai giornalisti sorridenti e stringendosi lungamente la mano.

In serata Modi si è imbarcato sull'aereo di Stato indiano che è decollato per riportarlo a New Delhi.

Da settimane India e Pakistan, entrambi potenze nucleari, si inviano messaggi di distensione per cercare di riallacciare un dialogo sullo spinoso tema del Kashmir e sull'azione di gruppi terroristici nei rispettivi territori. Secondo gli analisti una distensione indo-pachistana avrebbe riflessi positivi anche per il lungo conflitto nel vicino Afghanistan.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS