Navigation

India-Pakistan: ministri commercio si incontrano dopo 35 anni

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 settembre 2011 - 08:36
(Keystone-ATS)

India e Pakistan si sono impegnati a raddoppiare il loro interscambio entro il 2014 portandolo a 6 miliardi di dollari all'anno (dagli attuali 2,7 miliardi). Lo riferisce un comunicato reso noto dal governo indiano al termine di un incontro bilaterale tra i ministri del Commercio avvenuto ieri a New Delhi e che è il primo di questo genere dopo ben 35 anni.

I due Paesi, che all'inizio dell'anno hanno ripreso i negoziati di pace interrotti dopo la strage di Mumbai del novembre 2008, hanno deciso anche di facilitare il rilascio dei visti per affari. Il negoziato è stato guidato dal ministro del Commercio Anand Sharma e dalla sua controparte Makhdoom Mohammad Amin Fahim.

"India e Pakistan sono entrati in una nuova fase di normalizzazione delle loro relazioni commerciali che servirà ad aumentare il livello di comprensione e fiducia reciproca" hanno assicurato le due parti nella nota congiunta. In particolare, Sharma ha assicurato il proprio supporto alla proposta dell'Unione europea di rimuovere i dazi doganali sulle importazione di tessile dalle regioni pachistane colpite dalle recenti alluvioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?