L'indicatore UBS dei consumi ha registrato un marcato aumento a giugno, salendo da 1,80 di maggio a 2,06 punti, sostenuto da una maggiore fiducia nel commercio al dettaglio e dalle tendenze di ripresa del turismo svizzero. Nel secondo trimestre l'indicatore si è attestato su una media di 1,85 punti.

Nel mese in rassegna l'andamento degli affari nel commercio al dettaglio ha proseguito la tendenza al rialzo, passando a 19 punti, il livello più alto da gennaio 2009.

Altrettanto positivo risulta l'andamento dei pernottamenti in albergo da parte della popolazione residente. Nei primi cinque mesi, sono aumentati di 18'000, o dello 0,3%, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

È proseguita così la ripresa incerta che aveva preso avvio l'anno scorso nel turismo locale. I pernottamenti sono comunque ancora al di sotto dei livelli che si registravano prima del crollo del 2008.

Solo le immatricolazioni di auto nuove offuscano leggermente il quadro dei consumi privati. Il commercio in questo settore ha proseguito il suo trend negativo, registrando a giugno una flessione del 2% rispetto al mese precedente in termini destagionalizzati. Nella prima metà dell'anno l'immatricolazione di vetture ha subito un calo del 4% su base annua.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.