Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'indice svizzero dei prezzi all'importazione e alla produzione ha registrato un calo dell'1% nel 2012. I prezzi della maggior parte dei prodotti sono stati inferiori al livello del 2011.

Ciò riguarda in particolare i prodotti farmaceutici, metalli e prodotti in metallo, computer, apparecchiature elettriche e macchine, mentre sono progrediti principalmente i costi di petrolio greggio e prodotti petroliferi nonché del gas.

I prezzi all'importazione in media si sono ridotti del 2% lo scorso anno, quelli dei prodotti indigeni dello 0,5%, precisa l'Ufficio federale di statistica (UST) in una nota.

Nel solo mese di dicembre - prosegue il comunicato - l'indice totale è leggermente cresciuto dello 0,1% rispetto al mese precedente, portandosi a 98,6 punti (base dicembre 2010 = 100). Il lieve rialzo è dovuto unicamente ai prodotti indigeni. I prezzi delle importazioni non hanno segnato variazioni.

Rispetto al dicembre 2011, lo scorso mese l'indice totale è progredito dell'1,0%. Per i prodotti locali è stato rilevato un incremento dell'1,3%, per le importazioni solo un +0,1%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS