Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - L'industria svizzera sta diventando più dinamica: l'indice svizzero dei responsabili degli acquisti (Purchasing Manager's Index, PMI) è salito a 65,5 in marzo da quota 57,4 di febbraio.
Si tratta della progressione più marcata dal 1995, anno di inizio dei calcoli. Un livello maggiore è stato segnato per l'ultima volta nel novembre 2006. I dati sono stati comunicati oggi dal Credit Suisse e dall'Associazione svizzera per l'approvvigionamento e gli acquisti.
Valori del PMI superiori a 50 punti segnalano un'espansione del settore industriale, dati inferiori indicano invece una contrazione. Quota 50 corrisponde a una fase di stagnazione.
Gli esperti interrogati dall'agenzia Reuters avevano pronosticato per marzo un PMI a quota 58,5.

SDA-ATS