Tutte le notizie in breve

Due giovani omosessuali sono stati condannati oggi a 85 fustigate a testa nella provincia indonesiana di Aceh, la più conservatrice dal punto di vista religioso.

Il verdetto, che giunge proprio nella Giornata mondiale contro l'omofobia, conferma la crescente influenza dei conservatori islamici nel Paese.

I due uomini, di 20 e 23 anni, sono stati giudicati secondo la legge islamica, che da oltre un decennio vige nella provincia, ma finora non era mai stata applicata contro le coppie gay.

La fustigazione è in uso ad Aceh per una serie di reati che vanno dal gioco d'azzardo al consumo di alcolici, dall'abbigliamento provocante per le donne all'assenza in moschea nel giorno di venerdì per gli uomini. Nell'ultimo anno, oltre 300 persone sono state punite con tale metodo.

La settimana scorsa, la condanna per blasfemia al governatore di Giakarta - un cristiano della minoranza cinese - ha confermato i timori di una progressiva islamizzazione di stampo conservatore in Indonesia, un Paese dove l'87% dei 250 milioni di abitanti è fedele all'Islam.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve