Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il settore secondario è risultato in perdita di velocità anche nel terzo trimestre: la produzione e il fatturato delle aziende attive nel ramo dell'industria e della costruzione sono diminuiti - su base annua - rispettivamente del 3,1% e del 6,2%.

Anche l'afflusso di ordinazioni si è rivelato in calo, arretrando del 5,1%, mentre le ordinazioni in portafoglio sono salite del 4,4%, informa l'Ufficio federale di statistica (UST) in un comunicato odierno.

Disaggregando i dati risulta che la produzione della sola industria è scesa del 2,8%, con flessioni dell'1,4% in luglio, del 6,0% in agosto e dell'1,0% in settembre. Il ramo della costruzione risponde con un -4,9% complessivo, un arretramento attribuibile più all'edilizia (-7,2%) che al genio civile (-3,6%).

Per quanto riguarda il giro d'affari la diminuzione è stata pari al 6,4% nell'industria (luglio -4,4%, agosto -9,6%, settembre -5,1%), mentre nelle costruzioni si è attestata al 5,5% (edilizia -8,3%, genio civile -4,1%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS