Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Continua la marcia dell'epidemia influenzale negli Stati Uniti con 30 stati rispetto ai 24 di una settimana fa in cui "l'attività influenzale è estremamente intensa" e 48 in cui è "generalmente diffusa": aumenta anche il numero dei bambini vittime della malattia stagionale arrivati a 29.

Nel fornire gli ultimi dati, lo stesso direttore dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc), Tom Frieden, ha messo in guardia: "Ci aspettiamo che sia il tasso di ospedalizzazioni che di morti continui a salire. Siamo solo a metà della stagione influenzale ed è naturale che più persone vengono infettate, più possono crescere le complicazioni".

Più di 5.000 persone si sono sinora aggravate al punto da richiedere ricoveri in ospedale. Secondo le cifre dei Cdc, l'influenza "sta continuando ad aumentare in una serie di aree del Paese particolarmente nell'Ovest, ma l'incidenza delle visite ai medici per la malattia appare a livello nazionale in lieve diminuzione".

Più colpiti - ha sottolineato ancora Friedan - sono i bambini, con un tasso di piccoli ammalati pari a 18,8 per 100.000, e gli anziani.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS