Navigation

Influenza: casi continuano a diminuire

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 marzo 2011 - 16:29
(Keystone-ATS)

L'ondata di influenza in Svizzera continua a perdere vigore: le consultazioni mediche, la scorsa settimana, sono infatti scese a 102 per 100'000 abitanti, rispetto alle 116 della settimana precedente, secondo le cifre pubblicate oggi dall'Ufficio federale della sanità pubblica.

Nonostante il calo, i dati continuano a essere superiori alla soglia epidemica, fissata a 72 consultazioni mediche, che è oltrepassata ormai da 13 settimane. I più colpiti sono i neonati e i bambini sino ai quattro anni. In questa fascia d'età, il numero di casi è rimasto stabile rispetto alla scorsa settimana. A una prima ondata di influenza suina A(H1N1) è ora succeduta una seconda, imputabile all'influenza B.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.