Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono ripresi stamane i lavori alle Camere federali. Dalle 08.00 (fino alle 13.00), il Nazionale affronterà l'iniziativa popolare dei socialisti "cleantech", volta a creare nuovi posti di lavoro grazie alle energie rinnovabili. Il testo chiede che la Svizzera si liberi progressivamente del nucleare e del petrolio. Quale prima tappa, essa fissa per il 2030 una parte del 50% dell'approvvigionamento attraverso energie "verdi", contro il 20% di oggi.

La commissione dell'energia del Consiglio nazionale ha messo a punto, quale controprogetto diretto, un progetto che dovrebbe permettere di accelerare la realizzazione di impianti di produzione di energia rinnovabile; al momento 21'000 progetti sono in lista d'attesa. Il dibattito in aula dovrebbe protrarsi per diverse ore tenuto conto della lunga lista di oratori che si sono annunciati per prendere la parola.

Agli Stati (dalle 08.15 alle 13.00), i "senatori" affronteranno - a livello di divergenze - la VI revisione dell'assicurazione invalidità. In agenda anche un altro tema spinoso, ossia la moratoria sugli studi medici per specialisti, oggetto già affrontato dal Nazionale la settimana scorsa. Per 103 voti a 76, la Camera del popolo aveva optato per lo stop nell'attesa di una soluzione di più ampio respiro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS