Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente del PS Christian Levrat.

KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE

(sda-ats)

Il Partito socialista svizzero giudica "ragionevole" la proposta del Consiglio federale di non opporre alcun controprogetto a livello costituzionale all'iniziativa RASA con cui s'intende annullare il voto del 9 di febbraio 2014 volto a limitare l'immigrazione.

Il presidente del partito, Christian Levrat, ha dichiarato all'ats che è "illusorio" pensare che i partiti possano mettersi d'accordo in parlamento su una proposta. La maggior parte di essi è favorevole, secondo il consigliere agli Stati friburghese, a un controprogetto, ma sussistono grandi differenze sulla forma da dargli.

A detta del "senatore", "il PS potrebbe considerare un controprogetto che approfondisca l'integrazione europea, mentre il PLR non andrebbe oltre un ritocco costituzionale".

Per Levrat, la legge di applicazione all'articolo costituzionale scaturito dall'iniziativa dell'UDC "Contro l'immigrazione di massa" non è più contestata. "Non vi è quindi necessità alcuna di tornare su questa questione", ha spiegato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS