Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LUGANO - La Lega dei Ticinesi è in difficoltà nella raccolta delle firme per la sua iniziativa popolare che vuole ancorare il segreto bancario nella Costituzione federale. Le sottoscrizioni ottenute in poco meno di un anno sono soltanto 55'000 e il termine per arrivare a quota 100'000 scade il primo ottobre prossimo.
Oltre un terzo delle firme finora raccolte dal primo aprile 2009 vengono dal Ticino, ha detto oggi all'ATS Giuliano Bignasca. Il presidente della Lega spera ora di convincere il leader carismatico dell'Unione democratica di centro Christoph Blocher dell'importanza della questione. In aprile è in programma un incontro con i vertici dell'UDC: "senza aiuto l'iniziativa non riesce", ha rilevato Bignasca, che un anno fa si era detto fiducioso di poter raccogliere le 100'000 firme necessarie entro la metà di settembre 2009.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS