Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo "streaming", ovvero ascoltare la radio o guardare la tv via Internet, si impone sempre più nella vita quotidiana: stando a un sondaggio pubblicato oggi dalla società NET-Metrix, 3,8 milioni di svizzeri fruiscono regolarmente di contenuti audio e video online. Nel 2011, gli utenti dei servizi "streaming" erano 3 milioni.

Dall'indagine, realizzata su un campione di 19'000 navigatori con più di 14 anni, emerge che un terzo di essi usa questo tipo di tecnologia più volte la settimana o anche più spesso.

Gli uomini e i giovani sono i più attivi fruitori dei servizi di "streaming": il 56,3% delle persone di sesso maschile e quattro quinti delle persone di età compresa tra i 14 e i 39 anni fanno infatti capo alle offerte radio e tv via Internet.

Lo studio mostra inoltre che i contenuti video sono più apprezzati di quelli audio. In testa alle preferenze figurano chiaramente i video sui siti di condivisione, quali YouTube o Clipfish: il 71% delle persone interrogate dichiara di guardarli più volte al mese o anche più spesso. Seguono i video sui portali delle emittenti tv (62%) o radio (59%).

Tra gli apparecchi utilizzati per le offerte di "streaming", gli smartphone sono di gran lunga i più gettonati. Seguono i computer portatili, che continuano ad essere amati soprattutto per il consumo delle emittenti tv.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS