Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Disco verde della Commissione europea al nuovo programma di cooperazione 'interreg' Italia-Svizzera, che per i prossimi sette anni avrà a disposizione un budget di 118 milioni di euro, di cui oltre 100 milioni dal Fondo europeo di sviluppo regionale.

Questo programma contribuirà all'attuazione della strategia europea per la Regione alpina (EUSALP), che verrà avviata ufficialmente a gennaio dell'anno prossimo.

Migliore gestione delle frontiere, promozione e valorizzazione del patrimonio naturale, sistemi di trasporto intermodale, promozione dei servizi sociali e competitività economica: queste le direttrici d'azione del nuovo programma, che in Italia interessa Vercelli, Biella, Verbano-Cusio-Ossola, Novara, Varese, Como, Lecco, Sondrio, Valle d'Aosta e Provincia autonoma di Bolzano. In Svizzera sono tre i Cantoni coinvolti: Vallese, Grigioni e Ticino.

"I nostri programmi interreg danno una dimostrazione tangibile del valore aggiunto dell'Ue, perché aiutano le regioni e i Paesi a mettere in comune le loro risorse per affrontare sfide comuni" spiega il commissario europeo alle Politiche regionali, Corina Cretu.

"L'Italia e la Svizzera trarranno entrambe beneficio da una più stretta cooperazione, per generare una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva" conclude Cretu.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS