Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Giro d'affari in progressione lo scorso anno per Interroll. La società con sede a Sant'Antonino (TI), che opera a livello mondiale nel settore dell'automazione dei processi logistici e di lavorazione, ha realizzato vendite per 335,4 milioni di franchi, in ascesa del 6% rispetto al 2013. Le nuove commesse sono sono salite del 10% a 350,7 milioni.

In valute locali i due aumenti si situano all'8 e al 12%, ha indicato oggi l'azienda quotata alla borsa di Zurigo. I nuovi ordinativi avanzano a ritmi assai sostenuti in particolare nella regione America (Usa, Canada, Brasile), che segna un +26%. A livello complessivo la crescita organica degli ordini in entrata si è attestata al 7,4%.

Il dato del fatturato pubblicato oggi è superiore alle attese degli analisti interrogati dall'agenzia Awp, che scommettevano su una media di 330 milioni.

Interroll ha fornito anche indicazioni di massima sul risultato: sono attesi in calo - rispettivamente del 3,5% e del 7% - sia l'utile operativo prima degli ammortamenti (Ebtida), sia l'utile netto. La flessione si spiega con importanti investimenti strategici, ha fatto sapere l'azienda.

Non vengono fornite indicazioni dettagliate riguardo allo sviluppo degli affari nel 2015, in particolare dopo l'abolizione del cambio minimo euro/franco. I risultati dettagliati saranno pubblicati il 20 marzo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS