Navigation

Interroll: giro d'affari in calo del 4% nel 2011

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 gennaio 2012 - 12:08
(Keystone-ATS)

Interroll ha registrato nel 2011 un giro d'affari in contrazione del 4% a 271,9 milioni di franchi. La società con sede a Sant'Antonino, che opera a livello mondiale nel settore dell'automazione dei processi logistici e di lavorazione, spiega il calo con l'impatto della forza del franco, in particolare nei confronti del dollaro e dell'euro.

Le vendite, espresse in valute locali, registrano invece una crescita del 7,9% rispetto all'esercizio 2010, ha comunicato oggi l'impresa.

Le nuove commesse sono salite a 288,7 milioni di franchi, segnando un incremento del 13,6% in valute locali. In franchi la crescita si attesta all'1,2%. Tutti i gruppi di prodotti hanno dato un contributo alla progressione dei nuovi ordinativi, osserva Interroll.

La nuova organizzazione commerciale internazionale e la priorità data a determinati segmenti di mercato sono stati i veri motori della crescita, scrive la società ticinese, che ha rafforzato le reti di vendita in America latina e Asia.

In dicembre, l'impresa aveva indicato di prevedere un utile netto superiore del 20-25% a quello conseguito l'anno precedente, pari a 14,4 milioni di franchi. Per il giro d'affari aveva affermato di attendersi un volume di 265-270 milioni di franchi. I risultati saranno presentati il 23 marzo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?