Navigation

Iran: 1 morto e 2 feriti a Teheran nell'esplosione di una bomba

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 gennaio 2012 - 09:44
(Keystone-ATS)

Un'autombomba è esplosa stamani nella zona nord di Teheran, uccidendo lo scienziato nucleare iraniano Mostafa Ahmadi-Roshan. L'esplosione sarebbe stata provocata da un motociclista che ha piazzato un ordigno su un'auto. Fonti locali hanno riferito che l'attentato, in cui sono rimaste ferite altre due persone, ha avuto luogo presso l'università "Allameh Tabatai" della capitale iraniana.

Ahmadi Roshan era docente di industria del petrolio e supervisionava un dipartimento nell'impianto nucleare per l'arricchimento dell'uranio a Natanz, nella provincia di Isfahan.

Diversi scienziati nucleari iraniani sono stati assassinati negli ultimi anni, con Teheran che ha sempre accusato Stati Uniti e Israele per questi omicidi. E anche stavolta le autorità hanno accusato Israele. "L'ordigno era magnetico, lo stesso tipo usato in passato per l'omicidio di altri scienziati, è opera dei sionisti", ha affermato il vice governatore di Teheran.

La commissione per la Sicurezza nazionale e la Politica estera del Parlamento iraniano terrà nel pomeriggio una riunione d'emergenza sull'attentato. Intanto gli studenti delle università di Teheran hanno indetto per sabato una manifestazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?