Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo storico accordo sul nucleare iraniano raggiunto oggi a Vienna potrebbe aprire scenari interessanti per l'economia svizzera. La prima delegazione elvetica da dieci anni si è recata a Teheran lo scorso mese di aprile per sondare il terreno.

L'intesa apre nuove prospettive per le imprese svizzere, ha indicato oggi la Segreteria di stato dell'economia (Seco), contattata dall'ats. Tuttavia, le porte del mercato iraniano si apriranno completamente solo una volta che le sanzioni saranno completamente levate.

Le aziende svizzere dispongono oro di maggiore sicurezza nella pianificazione a lungo termine e possono intavolare discussioni e creare contatti, prosegue la Seco. La Svizzera gode di una buona reputazione in Iran e la qualità elvetica è molto apprezzata, annota la Seco.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS