Sono 39 i morti accertati nello schianto dell'aereo della compagnia iraniana Sepahan Air, avvenuto questa mattina e abbattutosi sul quartiere residenziale di Azadi, circa 5 chilometri dall'aeroporto di Teheran. Lo ha reso noto il viceministro dei Trasporti iraniano Ahmad Majidi parlando con i media locali.

"A bordo - ha detto - c'erano 40 passeggeri e 8 membri dell'equipaggio. Alcuni di questi sono stati trasportati in ospedale, ma delle persone trasferite una è deceduta".

In precedenza la tv di Stato aveva stato riferito che erano tutte morte le persone a bordo dell'aereo, precipitato dopo il decollo da Teheran. Il velivolo era diretto a Tabas, nell'est dell'Iran.

Il velivolo - un Iran-141, assemblato nel Paese sul modello di un Antonov 140 di produzione ucraina - si è schiantato fra gli alberi con un motore in panne, al margine di una strada, a circa 500 metri da un mercato. A terra non si segnalano vittime, secondo la tv di Stato.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.