Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Iran, la Russia e la Siria hanno deciso, durante il summit dei ministri della Difesa ieri a Teheran, di accrescere la loro cooperazione nella guerra contro i gruppi terroristici non solo in Siria, ma in tutta la regione.

A riferirlo è il ministro della Difesa della Repubblica islamica, Hossein Dehqan, ripreso da Presstv.

Nella riunione di ieri "abbiamo preso decisioni su quello che deve essere fatto in maniera coordinata a livello regionale e operativo", ha detto il ministro, senza però entrare nei dettagli.

"I terroristi e i loro sostenitori devono sapere di avere di fronte un blocco di Paesi "determinati a combatterli fino alla fine" , ha aggiunto Dehqan tornando a denunciare l'appoggio degli Stati Uniti e dell'Arabia Saudita ai cosiddetti ribelli "moderati", che "non sono diversi dall'Isis o al Qaida".

Ieri a Teheran, si è svolto un colloquio a tre tra il ministro Dehqan e i suoi colleghi russo, Sergei Shoigu, e siriano, Fahad Jassim Freij.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS