Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TEHERAN - Si è aperto il processo contro 16 oppositori iraniani sotto accusa per le proteste contro la controversa rielezione del presidente Mahmud Ahmadinejad. Lo ha reso noto il sito internet di un tribunale.
Cinque di loro sono accusati di "Moharebeh" ("guerra contro Dio"), un'imputazione che può portare alla condanna a morte. Gli altri sono imputati di disturbo dell'ordine pubblico e attentato alla sicurezza nazionale.
I 16 erano stati arrestati dopo i disordini del 27 dicembre scoppiati tra forze di sicurezza e manifestanti dell'opposizione nella ricorrenza religiosa sciita dell'Ashura causando almeno otto morti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS