Navigation

Iran: chiesto aiuto a Usa e Francia per scatole nere Boeing

Gli iraniani hanno chiesto aiuto a Usa e Francia per le indagini sull'incidente. KEYSTONE/EPA/AT GT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 gennaio 2020 - 09:38
(Keystone-ATS)

L'Iran ha chiesto aiuto a Francia e Stati Uniti per decrittare il contenuto delle scatole nere del Boeing ucraino abbattuto lo scorso 8 gennaio a Teheran, ma i due Paesi non hanno "ancora risposto positivamente" alla sua richiesta di fornire la tecnologia necessaria.

Lo sostiene il rapporto dell'aviazione civile della Repubblica islamica sul disastro aereo, costato la vita alle 176 persone a bordo.

Teheran spiega che intende per il momento mantenere le scatole nere, che contengono i dati di volo e le comunicazioni in cabina di pilotaggio, ma ha chiesto aiuto a Parigi e Washington per analizzarle. Nei giorni scorsi, l'Ucraina ne aveva chiesto la consegna anche per "preservare le prove".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.