Navigation

Iran, non perdoneremo mai l'uccisione di Soleimani

L'Iran non intende mettere una pietra sopra l'uccisione del generale. KEYSTONE/EPA/RAHAT DAR sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 luglio 2020 - 12:06
(Keystone-ATS)

"Non dimenticheremo mai e non perdoneremo mai" l'uccisione del generale Qassem Soleimani. Lo ha scritto su Twitter il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Abbas Mousavi.

Questo dopo che un rapporto della relatrice speciale delle Nazioni Unite sulle esecuzioni extragiudiziali, sommarie o arbitrarie, Agnes Callamard, ha condannato come "illegale" l'omicidio del comandante delle forze Qods dei Pasdaran, avvenuto il 3 gennaio scorso a Baghdad con un raid Usa.

"La codarda uccisione del generale Soleimani, l'eroe dell'antiterrorismo nella nostra regione, è stata un'uccisione arbitraria e una chiara violazione della carta delle Nazioni Unite", ha aggiunto il portavoce di Teheran.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.