Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha auspicato oggi che "anche in Iran il popolo sia libero di esprimersi" come ha potuto fare il popolo egiziano al Cairo. Obama ha detto di "sperare" che l'Egitto "possa essere di esempio a tutta la regione medio orientale, anche se ogni paese ha la propria identità".

Obama "spera" che, come successo in Egitto, gli iraniani "abbiano il coraggio" di continuare a protestare. Riconoscendo che per loro è più difficile, perché se in Egitto l'esercito si è comportato in modo lodevole, in Iran le autorità iraniane hanno risposto con la violenza alle proteste.

La risposta del governo iraniano alle proteste di piazza è stata quella di "sparare alla gente e arrestare la gente e picchiare la gente", ha detto Obama, ed è per questo che gli Stati Uniti "sperano" che gli iraniani "abbiano il coraggio di continuare a protestare". "L'America non può dettare ciò che succede in Iran più di quanto possa aver fatto rispetto all'Egitto", ha aggiunto Obama.

Ma sull'onda di quanto avvenuto in Tunisia e in Egitto, "i governi dell'intera regione stanno cominciando a capire. La mia speranza è che questo si sviluppi in un modo tale da dare risposte alla fame di cambiamento, ma in un modo tale da evitare il ricorso alla violenza."

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS