Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Terroristi dell'Isis sono stati arrestati in Iran dopo il recente attentato al Parlamento di Teheran (foto d'archivio).

KEYSTONE/EPA/STRINGER

(sda-ats)

Oltre 60 persone sospettate di fiancheggiare il terrorismo sono state arrestate in una serie di operazioni di polizia a Teheran.

Lo ha annunciato il capo della polizia iraniana, Hossein Ashtari, precisando che ci sarebbero legami tra gli arrestati e gli attacchi terroristici al Parlamento e al mausoleo di Khomeini.

Salgono così a oltre 110 gli arresti ufficiali effettuati negli ultimi giorni in Iran in relazione agli attacchi di mercoledì scorso.

Nella tarda serata di ieri il ministro dell'Intelligence, Mahmoud Alavi, aveva riferito che gli agenti dell'intelligence sono riusciti a raggiungere e uccidere l'organizzatore degli attentati che era riuscito a fuggire dall'Iran. La 'mente' degli attacchi, ha riferito Alavi, è stata individuata e uccisa "grazie alla collaborazione di servizi di intelligence stranieri amici".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS