Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TEHERAN - L'Iran lancerà "nei prossimi mesi" la "produzione di massa di centrifughe di seconda generazione" per il suo impianto di arricchimento di uranio di Natanz. Lo ha detto oggi il presidente dell'organizzazione iraniana dell'energia nucleare Ali Akbar Salehi.
In un'intervista alla televisione di stato Salehi non ha precisato i tempi con cui queste nuove centrifughe saranno installate a Natanz, che ne può accogliere 60.000. Di recente il presidente dell'ente atomico aveva detto che queste centrifughe, venti delle quali sono già in prova nell'impianto, hanno una capacità di arricchimento dell'uranio tre volte superiore a quelle in uso attualmente.
Venerdì scorso il presidente Mahmud Ahmadinejad ha annunciato la realizzazione di una centrifuga di terza generazione con una capacità di arricchimento sei volte superiore alle attuali. Teheran spera di poterle installare a partire dalla primavera 2011.

SDA-ATS