Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PARIGI - Sakineh ha firmato la sentenza di lapidazione senza capire qual'era la condanna: turca dell'Azerbajan, infatti, non capisce il farsi. Lo ha detto oggi a Parigi, in una conferenza stampa, Shahnaz Gholami, la giornalista che è stata in carcerata insieme a Sakineh fino a due anni fa.
"Quando il direttore della prigione di Tabriz le ha spiegato la verità - ha raccontato la sua compagna di detenzione nell'incontro promosso dal filosofo Bernard-Henri Levy - Sakineh si è sentita male e l'abbiamo portata in cella sotto choc". La giornalista ha precisato che prima della sentenza Sakineh in carcere "era sempre gioiosa, positiva e di buon umore".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS