Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - La nuova condanna a 99 frustate inflitta a Sakineh Mohammadi Ashtiani in seguito alla pubblicazione sul giornale britannico 'The Times' della foto di una donna senza velo erroneamente attribuita a lei, "non è stata ancora eseguita". Lo riferisce Mohammad Mostafaei, ex avvocato della donna condannata alla lapidazione, ora fuggito in Norvegia per evitare eventuali ritorsioni del governo di Teheran.
"Sono in costante contatto con i legali che si occupano del caso di Sakineh e, dopo averli sentiti questa mattina, non mi risulta che ci sia stata alcuna punizione" nei confronti dell'iraniana, spiega Mostafaei, evidenziando come le notizie provenienti dall'Iran siano spesso contraddittorie a causa della forte pressione del regime sugli avvocati impegnati nella difesa dei diritti umani.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS