Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Iran: Teheran, su nucleare poche divergenze ma su questioni chiave

"Sono stati fatti progressi e, su gran parte del testo dell'accordo finale, molti punti di contrasto sono stati risolti".

È quanto ha dichiarato all'agenzia iraniana Irna una fonte vicina al team di negoziatori impegnato a Vienna negli ultimi giorni di colloqui con il gruppo 5+1 per l'accordo definitivo sul programma nucleare iraniano. "Ma - ha ammesso la fonte - i contrasti che restano da risolvere riguardano questioni sostanziali ed essenziali".

A Vienna è atteso stasera il segretario di Stato statunitense, John Kerry, mentre domani arriverà il suo omologo iraniano, Mohammad Javad Zarif. L'obiettivo è siglare l'accordo entro la data stabilita, vale a dire il 30 giugno, ma sembra ormai probabile che si continui a negoziare oltre quella data.

I punti più controversi riguardano la sospensione delle sanzioni internazionali - che per il 5+1 (membri permanenti del Consiglio di Sicurezza più la Germania) deve essere progressiva, mentre per Teheran deve essere contestuale alla sottoscrizione dell'accordo - l'accesso degli ispettori dell'Onu ai siti militari, la durata della sospensione del programma nucleare iraniano, l'ampiezza consentita del suo programma di ricerca.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.