Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'emiro del Kuwait, lo sceicco Sabah al-Ahmad Al-Sabah, ha cominciato oggi una visita ufficiale di due giorni in Iran che è stata definita "storica". Accolto all'aeroporto dal ministro degli esteri Mohammad Javad Zarif, incontrerà il presidente Hassan Rohani e la guida suprema Ali Khamenei.

Le relazioni tra l'Iran sciita e i suoi vicini sunniti sono recentemente migliorati nonostante le opposte alleanze sul fronte siriano. Teheran infatti appoggia il regime del presidente Bashar el Assad, mentre la maggioranza del Consiglio di cooperazione del Golfo sostiene i ribelli. Inoltre le monarchie del Golfo vedono con preoccupazione l'influenza iraniana in Iraq e in Bahrein, oltre al riavvicinamento tra l'Iran e le grandi potenze occidentali del 5+1. Secondo Teheran "questa visita aprirà una nuova pagine nei rapporti bilaterali" migliorati dopo l'elezione de Rohani un anno fa.

SDA-ATS