Navigation

Iran invita esperti Boeing a partecipare alle indagini su aereo

Il luogo dove si è schiantato l'aereo della Ukraine International Airlines KEYSTONE/EPA/MDA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 gennaio 2020 - 10:51
(Keystone-ATS)

L'Iran invita i tecnici della Boeing a partecipare alle indagini sull'aereo ucraino precipitato all'alba di mercoledì a Teheran, che secondo l'intelligence di diversi Paesi occidentali è stato abbattuto per errore da un missile iraniano.

Lo ha annunciato il portavoce del governo di Teheran, Ali Rabiei. La Repubblica islamica aveva negato la consegna delle scatole nere alla Boeing e agli Usa.

"Secondo le norme internazionali, alle indagini possono partecipare i rappresentanti dell'agenzia dell'aviazione civile del Paese in cui è avvenuto l'incidente, l'agenzia dell'aviazione civile del Paese che ha emesso il certificato di volo, il proprietario della compagnia, il costruttore dell'aereo e quello del motore. Un delegato ucraino è già in Iran. Invitiamo la compagnia Boeing a inviare un suo rappresentante per partecipare al processo di analisi dei dati della scatola nera", ha spiegato Rabiei in una nota.

"Diamo il benvenuto alla partecipazione di tutti i Paesi che hanno perso propri cittadini nell'incidente", ha aggiunto il portavoce di Teheran, definendo le accuse sul fatto che l'aereo sia stato colpito accidentalmente da un missile iraniano "fraudolente" e parlando di una "operazione psicologica del governo degli Stati Uniti e di quelli che consapevolmente o inconsapevolmente la sostengono".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.