Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Soldati iracheni

KEYSTONE/AP/KHALID MOHAMMED

(sda-ats)

Dieci soldati iracheni sono stati uccisi e altri 20 feriti in un'imboscata tesa loro da insorti non identificati in un'area desertica nella provincia occidentale di Al Anbar.

Lo hanno reso noto oggi fonti militari precisando che l'attacco è avvenuto ieri sera e imputandone la responsabilità all'Isis.

I soldati sono stati presi di mira mentre erano fuori servizio vicino alla città di Rutba, circa 390 chilometri a ovest di Baghdad, lungo la strada che porta al confine giordano.

La provincia di Al Anbar è la più turbolenta dell'Iraq dopo la caduta del regime di Saddam Hussein nel 2003 e da allora ha visto una forte diffusione prima di Al Qaida e poi dell'Isis. Negli ultimi mesi i jihadisti dello Stato islamico vi hanno compiuto attacchi come quello di ieri sera nel tentativo di distrarre le forze governative dalla battaglia in corso più a nord per riconquistare Mosul.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS