Navigation

Iraq: 42 morti in un attentato a Tikrit

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 gennaio 2011 - 10:36
(Keystone-ATS)

BAGHDAD - È di almeno 42 morti e di decine di feriti il bilancio di un attentato suicida avvenuto questa mattina nella città irachena di Tikrit. Lo riferisce l'emittente tv panaraba al Jazira.
Secondo le prime indicazioni, gran parte delle vittime sono reclute di polizia, che si erano radunate sin dal primo mattino davanti al centro reclutamento a Tikrit, città natale del defunto ex presidente Saddam Hussein, a circa 160 km a Nord di Baghdad.
Non ci sono ancora rivendicazioni, ma fonti della sicurezza tendono ad attribuire la responsabilità dell'attentato al ramo iracheno di al Qaida.
Le stesse fonti hanno affermato che il bilancio non è ancora definitivo, ed è il più grave dal 31 ottobre, quando un commando di al Qaida aveva fatto irruzione in una chiesa siro-ortodossa a Baghdad provocando la morte di oltre 50 persone.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.