Navigation

Iraq: capo Pentagono, nessun piano di ritiro

Il capo del Pentagono Mark Esper ha detto che gli Usa non pianificano di ritirarsi dall'Iraq. KEYSTONE/AP/CHARLES DHARAPAK sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 gennaio 2020 - 08:00
(Keystone-ATS)

Il capo del Pentagono Mark Esper ha detto che gli Usa non pianificano di ritirarsi dall'Iraq.

"Non c'è stata assolutamente alcuna decisione di lasciare l'Iraq", ha dichiarato Esper, rispondendo ai cronisti in merito ad una lettera citata da alcuni media in cui si parla di ritiro. "Non so cosa sia quella lettera. Stiamo cercando di capire da dove venga, cosa sia, ma non c'è stata alcuna decisione di lasciare l'Iraq. Punto".

Un generale statunitense ha poi spiegato che la lettera in cui si parla di ritiro degli Usa dall'Iraq era una bozza non firmata e mal formulata che mirava a sottolineare l'aumentato livello del movimento di truppe, ma che non doveva essere inviata.

Secondo il capo del comando interforze Mark Milley, "è stato un errore di McKenzie", ovvero il comandante del Comando centrale degli Usa, generale Frank McKenzie. "Non doveva essere inviata".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.