Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 24 sciiti sono stati uccisi e decine feriti questa sera in Iraq dall'esplosione di due autobomba che hanno preso di mira pellegrini a sud di Baghdad che si dirigevano verso la città santa di Karbala. Lo hanno reso noto fonti della sicurezza.

In mattinata altri 12 pellegrini erano stati uccisi in un attacco di uomini armati contro il pullman su cui viaggiavano vicino a Mosul, nel nord del Paese. Il doppio attentato di questa sera è avvenuto a Yusfiya, circa 20 chilometri a sud della capitale.

I pellegrini si stavano dirigendo a Karbala in vista dell'Arbain, il quarantesimo giorno dopo l'Ashura, cioè la ricorrenza del martirio dell'Imam Hussein. Quest'anno l'Arbani cade il 23 dicembre, ma nelle settimane precedenti molti fedeli si incamminano a piedi verso la città santa.

Nell'ultimo anno si sono intensificati gli attentati e gli attacchi armati contro gli sciiti da parte di gruppi estremisti sunniti, tra i quali Al Qaida.

Sempre oggi almeno 15 persone sono state uccise e 60 ferite nell'esplosione di sei autobomba a Baghdad. Mentre a nord di Tikrit cinque agenti sono morti in un assalto di uomini armati a una stazione di polizia. Nella stessa Tikrit un commando ha assaltato il municipio prendendo in ostaggio 40 persone prima che le forze di sicurezza riuscissero a liberarle nel pomeriggio con un blitz nel quale tre assalitori sono stati uccisi e altre sei persone ferite.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS