Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Aerei del regime siriano e non droni americani hanno compiuto raid contro postazioni di miliziani qaidisti a ridosso del confine siro-iracheno: lo afferma la tv panaraba al-Arabiya, che cita fonti tribali della zona frontaliera irachena di al-Qaim.

In precedenza la tv irachena al-Iraqiya aveva sostenuto che droni americani avrebbero bombardato alcuni obiettivi dei ribelli jihadisti al confine tra Iraq e Siria. Il Pentagono aveva tuttavia subito affermato che "le voci oggi sui media che droni americani hanno colpito obiettivi dell'Isis in Iraq non sono vere".

Bombardamenti aerei contro postazioni di miliziani qaidisti al confine siro-iracheno sono stati confermati da testimoni oculari siriani, interpellati via Skype dall'ANSA e presenti nella cittadina sud-orientale di Albukamal, ad appena dieci chilometri dal valico frontaliero di al-Qaim. Le fonti non possono però precisare la provenienza e la natura dei velivoli autori dei raid.

SDA-ATS