Elicotteri Apache americani sono intervenuti per bombardare miliziani dello Stato islamico nei pressi di al-Baghdadi, circa 200 chilometri a ovest di Baghdad, per impedire loro di catturare una base militare dove sono presenti circa 300 istruttori statunitensi. Lo ha reso noto Falih al-Essawi, vicepresidente del Consiglio provinciale di al-Anbar, la provincia irachena dove si trova al-Baghdadi.

"Gli elicotteri Apache americani - ha sottolineato al-Essawi - hanno impedito ieri l'arrivo di rinforzi dello Stato islamico distruggendo parte delle loro armi. È la prima volta che gli Apache sono impiegati in una simile operazione contro l'IS".

La scorsa settimana lo Stato islamico aveva bombardato con mortai e razzi Katyusha la base aerea di Ayn al-Asad, dove sono impiegati gli istruttori americani. La base è a cinque chilometri dalla città di al-Baghdadi, il cui centro era stato parzialmente occupato dai jihadisti. Secondo le autorità locali, i miliziani dello Stato islamico sono stati costretti a ritirarsi dopo intensi combattimenti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.