Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno richiamato l'ambasciatore a Baghdad per "consultazioni", a causa dei "gravi" sviluppi in Iraq, attaccando la politica 'settaria' del primo ministro Nuri al Maliki.

In un comunicato, il Ministero degli Esteri emiratino ha espresso "profonda preoccupazione per la politica di esclusione, confessionale e di marginalizzazione" del governo di Baghdad nei confronti di "una componente importante del popolo iracheno", riferendosi alla minoranza sunnita.

SDA-ATS