I bombardieri britannici della Raf stanno intensificando i loro raid su Mosul, roccaforte dell'Isis in Iraq, in vista di una possibile caduta "imminente" della città, sotto attacco da terra da parte delle forze irachene.

Lo ha affermato in un'intervista televisiva il ministro della Difesa di Londra, Michael Fallon. "Anche se Mosul è una città grande e complicata, cadrà e cadrà presto", ha profetizzato Fallon.

Parlando poi di Siria, il ministro è tornato ad attaccare la Russia e ha sostenuto in particolare che, laddove fosse provata una responsabilità di Mosca nell'attacco del 19 settembre contro un convoglio di aiuti umanitari dell'Onu, i responsabili militari russi dovrebbero essere "indagati per crimini di guerra".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.