Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Sappiamo che fino a 700 bambini sono stati uccisi o mutilati in Iraq dall'inizio dell'anno, anche con esecuzioni sommarie" dall'Isis: lo ha detto Leila Zerrougui, rappresentante speciale dell'Onu per i minori nei conflitti armati, al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

"Sono profondamente preoccupata per i recenti attacchi dell'Isis contro le minoranze, compresi donne e bambini, nella zona sotto il loro controllo in Siria e in Iraq", ha aggiunto, precisando di essere "inorridita dal totale disprezzo per la vita umana dimostrato dallo Stato Islamico".

Leila Zerrougui ha poi affermato che l'Isis ha reclutato bambini di 13 anni come soldati, mentre altri sono stati sfruttati come attentatori suicidi.

da luglio morti 500 bimbi palestinesi in conflitto

"Dall'inizio di luglio, oltre 500 bambini palestinesi sono stati uccisi e 3.106 sono stati feriti o mutilati dalle forze israeliane, due terzi dei quali hanno meno di 12 anni e un terzo dei quali sono stati resi disabili in modo permanente": lo ha detto Leila Zerrougui, rappresentante speciale per i bambini nei conflitti in una riunione del Consiglio di Sicurezza.

Zerrougui ha detto che ci sono vittime da entrambe le parti, e "i razzi lanciati da Hamas hanno causato la morte di un minore israeliano e il ferimento di altri sei".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS