Navigation

Iraq: otto autobomba fanno strage sciiti a Baghdad, 28 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2013 - 17:44
(Keystone-ATS)

Otto autobomba sono esplose stamane in zone sciite della capitale irachena Baghdad, uccidento almeno 28 persone e ferendone alcune decine. Lo hanno riferito la polizia e testimoni, spiegando che le deflagrazioni hanno devastato negozi, ristoranti e affollate vie commerciali.

Gli attentati non sono stati rivendicati ma gli osservatori puntano il dito sui musulmani sunniti che dall'inizio dell'anno hanno accentuato i loro attacchi con il dichiarato obiettivo di destabilizzare il governo a guida sciita.

"Stavo comperando un condizionatore - ha raccontato un sopravvissuto - quando c'è stata un'esplosione. Sono stato scaraventato sul pavimento e solo dopo alcuni minuti ho visto molte altre persone a terra, alcune morte, altre ferite che chiedevano aiuto".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.