In Iraq l'aviazione degli Stati Uniti ha bombardato alcune postazioni delle forze integraliste dello Stato Islamico dell'Iraq e del Levante (ISIS). Lo ha riferito il portavoce del Pentagono, John Kirby, precisando che i bombardamenti dei caccia americani hanno avuto come obiettivo le postazioni d'artiglieria dell'ISIS che sparano contro le forze curde che stanno difendendo Erbil. Un'area - ha aggiunto - vicino alla quale si trova del personale americano.

I raid sono partiti alle 6,45 del mattino ora di Washington (le 12,45 in Svizzera). Due bombardieri FA 18 hanno sganciato due bombe da 500 libbre l'una (oltre 226 chilogrammi), ha precisato Kirby.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.