Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sale a circa 130 uccisi il bilancio degli scontri armati verificatisi nelle ultime ore a Karbala, città santa irachena 100 km a sud di Baghdad, tra forze di sicurezza e miliziani seguaci di un leader religioso ostile al governo filo-iraniano del premier Nuri al Maliki.

I combattimenti erano scoppiati ieri tra le forze lealiste e miliziani dello shaykh Mahmud Sarkhi. Quest'ultimo è stato arrestato assieme a 350 suoi seguaci. Mentre 125 miliziani a lui fedeli son stati uccisi, secondo fonti governative irachene. Anche tre militari di Baghdad sono morti negli scontri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS