Navigation

Irene: sale bilancio vittime, almeno 46 morti e molti dispersi

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 agosto 2011 - 20:30
(Keystone-ATS)

Aumenta di ora in ora il numero delle vittime dell'uragano Irene, con alcuni Stati della East Coast ancora in piena emergenza alluvioni.

Il bilancio dei morti - secondo quanto riporta il sito online del "Wall Street Journal" - è salito a 46 negli undici Stati colpiti dall'uragano, ma molti sono ancora i dispersi. Nei soli Stati di New York e del New Jersey, poi, sono oltre un milione e mezzo le persone ancora senza luce. Il Vermont è alle prese con la più grande inondazione della sua storia.

Anche in Canada si registra la prima vittima di Irene: a morire è stato un 81enne del Québec, deceduto in ospedale. L'uomo era stato ritrovato a due chilometri dal suo chalet a St-Gerard-des-Laurentides; si ritiene che stesse cercando di raggiungere la sua famiglia che abitava a 12 chilometri di distanza quando è stato sorpreso dalla furia del vento e della pioggia.

La polizia è invece ancora alla ricerca di un 60enne scomparso nel fiume Yamaska, a nordest di Montréal, in seguito al collasso di una fognatura. Nel prcinvia di New Brunswick, infine, sono ancora 9'000 le persone senza energia elettrica, mentre in Québec sono 25'000.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?