Navigation

Irlanda al voto, Sinn Féin a sorpresa primo nei sondaggi

Sorpresa alla vigilia del voto di domani in Irlanda: Sinn Féin primo nei sondaggi (foto d'archivio) KEYSTONE/AP PA/LIAM MCBURNEY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 febbraio 2020 - 13:41
(Keystone-ATS)

Sorpresa alla vigilia del voto di domani in Irlanda, convocato all'ombra della Brexit del grande e ingombrante vicino britannico.

La sinistra nazionalista dello Sinn Féin, paladina dei sogni di riunificazione con l'Irlanda del Nord, è indicata infatti in possibile maggioranza relativa per la prima volta nella storia, davanti ai due partiti filo-Ue di centro-destra che da sempre si contendono il potere a Dublino - il Fianna Fail di Micheal Martin (liberali europei) e il Fine Gael del premier uscente, Leo Varadkar (Ppe) -, ma che potrebbero essere costretti stavolta a un governo di coalizione.

Una prospettiva cui Varadkar, primo leader irlandese figlio di padre immigrato e gay dichiarato, comunque non s'arrende, chiedendo fiducia per portare a termine lui - e col sostegno di Bruxelles - la partita a scacchi con Londra: "È presto per le sentenze - dice Varadkar all'agenzia di stampa italiana Ansa -. Tra le priorità del governo futuro c'è sicuramente la Brexit. E dopo aver scongiurato il ritorno delle frontiere rigide voglio essere io a difendere anche gli scambi commerciali da quote e dazi doganali".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.