Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oltre 200 raid aerei russi e governativi siriani sono stati compiuti nelle ultime ore su Palmira, la città nella Siria centrale ancora in parte controllata dall'Isis e al centro dell'offensiva di Damasco.

Stando a fonti russe, sarebbero stati uccisi oltre 100 guerriglieri dell'Isis. Nelle operazioni sarebbero inoltre stati distrutti anche 4 tank, 3 postazioni di artiglieria, 4 magazzini di munizioni e 5 camion.

Secondo fonti locali, "i bombardamenti non risparmiamo abitazioni civili" e "numerosi edifici sono in fiamme in città". Fonti lealiste riferiscono dell'ingresso di miliziani filo-iraniani Hezbollah nei quartieri occidentali di Palmira, da dove si sono ritirati i jihadisti.

La tv iraniana in arabo al Mayadeen afferma che i governativi sono riusciti a tagliare la via di rifornimento per l'Isis tra Palmira e Raqqa, roccaforte jihadista nel nord del Paese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS