Aumentano i foreign fighter britannici che per dirigersi in Siria e raggiungere le forze dello Stato Islamico passano per l'Italia, poi attraversano il Mediterraneo e giungono così in nord Africa con destinazione finale il Medio oriente.

Lo scrive il Guardian online, citando alcune fonti secondo le quali tale scelta è motivata dal fatto che i foreign fighter possono evadere più facilmente i controlli.

Le fonti, citate dal quotidiano, controllano i movimenti dei jihadisti britannici e precisano che i foreign fighter per evitare i controlli di sicurezza agli aeroporti britannici scelgono di attraversare il canale della Manica con un battello, dirigendosi verso l'Italia da dove salpano verso il nord Africa, giungendo in Tunisia prima di attraversare il confine con la Libia.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.