Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La frontiera turca rimane chiusa davanti a Kobane, la città del nord della Siria riconquistata negli ultimi giorni dalle forze curde-siriane che hanno sconfitto i miliziani jihadisti dell'Isis, riferisce la stampa di Ankara.

Ieri le forze di sicurezza turche hanno sparato lacrimogeni e usato cannoni ad acqua per allontanare alcune migliaia di curdi turchi e siriani che cercavano di passare il confine per raggiungere Kobane e partecipare ai festeggiamenti per la liberazione della città.

La Turchia ha aperto la settimana scorsa lungo il confine un campo profughi in grado di ospitare 35 mila persone a Suruc, a poca distanza da Kobane e dal valico di frontiera di Mursitpinar. Il dispositivo di sicurezza turco attorno al valico è stato rinforzato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS