Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Combattimenti sono ancora in corso nel campo profughi palestinese di Yarmuk, alla periferia sud di Damasco, tra miliziani dell'Isis e una fazione palestinese che combatte il regime siriano.

Lo riferisce l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), sottolineando che i jihadisti dello Stato islamico stanno cercando di riprendere parti del campo.

I miliziani dell'Isis erano riusciti a impadronirsi due giorni fa di vaste parti nell'ovest e nel sud dell'agglomerato, spingendosi per la prima volta così vicino al centro di Damasco, distante pochi chilometri. Ma successivamente la fazione palestinese Aktaf Bait al Maqdis era riuscita a respingerli ai margini del campo.

L'agenzia governativa siriana Sana riferisce che i combattimenti hanno impedito ieri ai civili di raggiungere i punti di distribuzione degli aiuti umanitari, gestiti dal governo insieme con l'agenzia dell'Onu per i profughi palestinesei, Unwra.

Sono circa 18.000 i civili che vivono a Yarmuk - in realtà un vasto quartiere di Damasco - assediato da circa due anni dai palestinesi alleati con il regime e dalle forze lealiste, mentre all'interno resistono fazioni palestinesi schierate con l'opposizione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS