Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'immagine del 2012 mostra una moschea danneggiata nella città siriana di Azaz (foto d'archivio).

/AP/HUSSEIN MALLA

(sda-ats)

L'esercito turco ha distrutto con un raid aereo in Siria un'installazione utilizzata dall'Isis per fabbricare esplosivi e autobombe. Lo riferiscono i media locali.

L'obiettivo è stato bombardato da un drone ad Azaz, circa 30 chilometri da Aleppo e a una decina dal confine turco. Nel bombardamento sono morti due miliziani del gruppo jihadista.

Secondo la CNNTurk il raid ha inflitto un duro colpo alla capacità dell'Isis di colpire la vicina Kilis, città turca al confine più volte attaccata a distanza dai miliziani nelle ultime settimane, con un bilancio di 18 morti e 67 feriti. L'ultimo attacco è avvenuto proprio oggi: diversi razzi sono esplosi causando il ferimento di 7 persone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS